Radicali Liberi

IN CHE MODO I RADICALI LIBERI INFLUENZANO L’INVECCHIAMENTO CUTANEO

Sicuramente hai già sentito parlare dei radicali liberi. Secondo gli scienziati sono in gran parte corresponsabili dell’invecchiamento del corpo umano. Infatti, distruggono man mano le cellule sane, costituendo così il retroscena biologico del processo di invecchiamento che può rallentare se si assumono quantità sufficienti di antiossidanti. Ma cosa sono in realtà i radicali liberi? Sapevi che, se presenti in una determinata quantità salutare sono utili e assolutamente importanti? Qui troverai informazioni utili su queste molecole effimere ma aggressive.

I RADICALI LIBERI: COSA SONO?

I radicali liberi partecipano al nostro metabolismo e sono prodotti intermedi di questo processo. Non si tratta altro che di forme speciali e molto reattive di ossigeno, ad esempio perossido di idrogeno, superossido o iperossido. La loro peculiarità consiste nel fatto che hanno un unico elettrone; invece, per essere stabili, le molecole necessitano di coppie di queste particelle. Pertanto i radicali liberi sono instabili e, per non decadere, vanno costantemente “alla ricerca” di un secondo elettrone che trovano in altre molecole stabili, le quali, spesso, svolgono funzioni importanti all’interno delle singole cellule dell’organismo. Ad esempio, possono essere una parte del DNA. Dopo che le molecole cellulari essenziali sono state “derubate” dei loro elettroni, esse a loro volta ossidano risultando irrimediabilmente danneggiate.

Quindi, i radicali liberi distruggono le cellule sane del corpo per potersi mantenere in vita e, di conseguenza, aumenta il numero di molecole che diventano instabili. A loro volta, esse iniziano “ad attirare a sé” gli elettroni delle altre cellule contigue provocando una reazione a catena a causa della quale l’organismo perde irreparabilmente sempre più cellule. Ciò provoca un indebolimento dell’organismo e lo stress ossidativo; si parla inoltre di invecchiamento precoce. A tenere sotto controllo i radicali liberi ci pensano gli antiossidanti contenuti, ad esempio, in molti alimenti sani. Se i radicali liberi e gli antiossidanti sono in equilibrio, il corpo è in salute. Tuttavia, svariati fattori fanno vacillare questa armonia.

COSA PROVOCA LA COMPARSA DEI RADICALI LIBERI?

 

Se presenti in una determinata quantità, i radicali liberi si trovano in ciascun organismo umano, in quanto sono un prodotto del processo metabolico in atto nelle cellule. Tuttavia, alcuni fattori provocano un aumento del numero di queste molecole di ossigeno particolarmente reattive. Le cause più note sono i raggi UV e il fumo, ma altri fattori che scatenano la produzione di radicali liberi sono:

  • sostanze nocive come ozono, smog, pesticidi, irraggiamento radioattivo o ionizzante, piombo, mercurio
  • alimentazione squilibrata povera di antiossidanti
  • assunzione di medicinali
  • malattie infiammatorie e lesioni
  • stress psichico o fisico
  • sport agonistico
  • consumo di alcol e droghe

PERCHÉ I RADICALI LIBERI SONO COSÌ NOCIVI?

 

Quando nel 1956 il bioenterologo Denham Harman espose la sua tesi, secondo la quale i radicali liberi sarebbero responsabili del processo di invecchiamento, i suoi colleghi non lo presero subito sul serio. Oggi la scienza riconosce che, invece, svolgono un ruolo rilevante nell’organismo. Nonostante il fenomeno non sia ancora stato studiato a fondo, è comunque assodato che sia preferibile agire contro una produzione eccessiva di radicali liberi.

I radicali liberi in azione non hanno infatti solo effetti negativi sulla pelle, in quanto danneggiano anche altri organi interni. Se attaccano le cellule cutanee intatte, il risultato sarà visibile anche dall’esterno, dato che accelerano l’invecchiamento della pelle. Ecco che la cute appare priva di tono e la compara delle rughe accelera. Tuttavia queste conseguenze non sono rilevanti solo in quanto a estetica; i radicali liberi indeboliscono tutto l’organismo e lo rendono più esposto alle malattie. Ad esempio, se distruggono le cellule encefaliche favoriscono la comparsa di patologie neurologiche come Alzheimer o Parkinson; inoltre la presenza di radicali liberi in eccesso aumenta il rischio tumorale in chi è affetto dal loro soprannumero. Infine, possono scatenarsi con maggior probabilità anche malattie vascolari e diabete.

I radicali liberi, tuttavia, non sono di per sé nocivi, in quanto hanno anche un potenziale positivo. Infatti possono neutralizzare la prolificazione incontrollata di cellule che rappresentano un eventuale tumore allo stadio iniziale. Pertanto l’obiettivo non è eliminare completamente i radicali liberi dall’organismo, bensì ristabilire un equilibrio sano fra essi e gli antiossidanti.

COSA FARE PER COMBATTERE I RADICALI LIBERI?

 

Chi desidera invecchiare in modo sano preservando la propria bellezza, deve combattere i radicali liberi innanzitutto con una dieta equilibrata assumendo antiossidanti, che rallentano il processo di ossidazione interrompendo la fatale catena di reazioni. Ecco perché sono soprannominati le “trappole dei radicali liberi”. Gli antiossidanti sono contenuti in vitamine, minerali e sostanze vegetali secondarie. Quindi, mangia il più possibile tanta frutta e verdura. In proporzione, alimenti come mirtilli, mele, pomodori, noci, spinaci, carote, patate, caffè e anche il cioccolato fondente sono ricchi di antiossidanti.

Alcune sostanze si dimostrano particolarmente efficaci in quanto contengono molti antiossidanti, purtroppo però non possono essere assunte in quantità sufficienti solo con l’alimentazione; si tratta ad esempio di OPC, astaxantina, selenio, L-cisteina e coenzima Q10. Per andare a colpo sicuro, assicurati di assumere questi principi attivi con integratori alimentari. Inoltre, prenditi cura della pelle anche con creme di alta qualità e pregiati prodotti anti-aging, ricchi di antiossidanti. Se il tuo stile di vita e le tue abitudini alimentari ti impediscono di evitare i rischi di cui abbiamo parlato, è davvero importante che tu ristabilisca un equilibrio fra radicali liberi e antiossidanti assumendo i più moderni integratori alimentari. In tal modo limiti il rischio dell’invecchiamento cutaneo precoce (e non solo), perché la tua bellezza nasce da dentro.