Stress ossidativo

Di che cosa si tratta

Lo stress ossidativo si verifica quando nel corpo ci sono troppi radicali liberi. Questi semiprodotti, risultanti dai processi metabolici, aggrediscono quindi le altre molecole all’interno delle cellule cutanee, provocando l’invecchiamento precoce della pelle, un indebolimento fisico e la comparsa di svariate patologie. Il fenomeno dello stress ossidativo non è ancora stato studiato in tutti i suoi aspetti; qui potrai approfondire che cosa sia già dato per assodato e in che modo gli integratori alimentari di #INNERBEAUTY ti possano aiutare a contrastarlo, perché la tua bellezza nasce da dentro.

CHE COS’È LO STRESS OSSIDATIVO?

 

 La respirazione rifornisce di ossigeno le cellule del nostro corpo, ma, al contempo, si formano i radicali liberi. Si tratta di specifiche molecole di ossigeno come superossido, iperossido o perossido di idrogeno, alle quali manca un elettrone, risultando così molto instabili e, pertanto, effimere. Per non decomporsi, i radicali liberi “rubano” alle cellule contigue uno dei loro elettroni trasformandosi così in molecole stabili. In tal modo, però, la cellula “derubata” diventa a sua volta instabile (ossidata) e cerca di rubare un nuovo elettrone a una sua vicina stabile. Si instaura quindi una reazione a catena in cui le cellule danneggiate sono sempre più numerose. Solitamente il corpo si difende grazie al proprio sistema antiossidante, ma, se al suo interno ci sono troppi radicali liberi, anche il sistema di difesa naturale arriva al limite. Di conseguenza il corpo si trova esposto allo stress ossidativo.

COSA FAVORISCE LO STRESS OSSIDATIVO?

 

Se l’equilibrio fisiologico fra radicali liberi e antiossidanti è corretto, non si instaura nessuna reazione a catena che sfocerebbe infine nello stress ossidativo. Al contrario: i radicali liberi svolgono il meritevole compito di distruggere le cellule in eccesso prevenendo così, ad esempio, alcune patologie tumorali. Gli antiossidanti sono i guardiani dell’ordine, in quanto evitano che troppe cellule sane siano sottoposte a ossidazione consentendo così all’organismo umano di invecchiare alla velocità naturale.

Tuttavia, questo equilibrio fra spazzini e guardiani può rompersi facilmente, a seconda dello stile di vita condotto da ciascuna persona. Il fumo, il consumo eccessivo di alcol, o l’esposizione frequente ai raggi solari senza un’adeguata protezione UV sono alcuni fra gli svariati fattori che favoriscono la formazione di troppi radicali liberi nel corpo. Anche sostanze nocive come ozono, smog e pesticidi svolgono un ruolo importante. Ma anche chi non ha sempre la possibilità di seguire un’alimentazione equilibrata e sana da un certo momento in poi non assume più antiossidanti a sufficienza. Infine, anche il sovraccarico psichico o fisico, ad esempio dopo un’operazione o in caso di sport agonistico, può favorire lo stress ossidativo.

COME SI MANIFESTA LO STRESS OSSIDATIVO?

 

Lo stress ossidativo si manifesta con svariati sintomi, la cui comparsa dipende dalla parte concreta dell’organismo in cui le cellule sane sono state distrutte dai radicali liberi. Le zone del corpo colpite più di frequente sono:

  • Pelle: più numerosi sono i radicali liberi che distruggono indisturbati le cellule cutanee, più veloce sarà l’invecchiamento della pelle. Infatti danneggiano componenti importanti, come collagene e acido ialuronico, che concorrono a rendere la cute elastica e giovane.
  • Muscoli: soprattutto durante lo sport vengono prodotti molti radicali liberi. Chi soffre di stress ossidativo ha una resistenza fisica ridotta e, prima o poi, soffrirà di dolori muscolari.
  • Vasi sanguini: i radicali liberi attaccano gli acidi grassi, che sono parte dei vasi sanguigni, causandone il restringimento. Le possibili conseguenze sono la comparsa di disturbi circolatori e vene varicose.
  • Cervello: se lo stress ossidativo parte della cellule encefaliche, può favorire la comparsa si patologie neurologiche, come Parkinson o Alzheimer.

Lo stress ossidativo è sospettato di essere corresponsabile di una lunga serie di malattie, fra cui cancro, disturbi cardiovascolari, cataratta, reumatismi, immunodeficienza e diabete.

COSA LENISCE LO STRESS OSSIDATIVO?

 

Ad oggi non è nota alcuna terapia riconosciuta per combattere lo stress ossidativo. Tuttavia, si può fare qualcosa per garantire l’equilibrio fisiologico fra radicali liberi e antiossidanti. La base fondamentale è una dieta sana ed equilibrata: sia molte varietà di frutta e verdura che altri alimenti sono infatti ricchi di antiossidanti. Pertanto cerca di inserire nella tua alimentazione se possibile mele, mirtilli, noci, pomodori e spinaci, e concediti tranquillamente di tanto in tanto un po’ di cioccolato fondente. Puoi prevenire lo stress ossidativo anche grazie a integratori alimentari che contengono L-cisteina, selenio o coenzima Q10.

Hai il sospetto che il tuo corpo sia esposto allo stress ossidativo? Per sicurezza, chiedi al tuo medico di valutare il tuo stato ossidativo. Così scoprirai se i tuoi disturbi siano davvero causati dai radicali liberi in eccesso e, quindi, potrai adottare le contromisure mirate. Se la tua pelle presenta già tracce visibili causate dallo stress ossidativo, come perdita di elasticità e tonicità, potrà giovare di collagene e acido ialuronico. Puoi assumere queste due sostanze non solo utilizzando creme ma anche tramite integratori alimentari, perché la tua bellezza nasce da dentro.